Guancia o polmone?

Guancia o polmone?

Questa è una delle domande più frequenti che viene posta a un fumatore che si presenta in negozio di svapo deciso ad acquistare la sua sua prima sigaretta elettronica. Lui chiaramente rimane qualche secondo in silenzio e poi chiede un po’ confuso qual è la differenza? Io fumo malboro! A questo punto il negoziante deve provare a spiegare con le parole più semplici possibile quello che in realtà è difficile capire. La cosa più inteligente da fare è tenere delle sigarette di servizio a disposizione per far provare al nostro cliente sia il tiro di guancia che quello di polmone. Effettivamente la scelta non è semplice. Questi due modi di svapare oltre alle differenze nella tecnica di tiro prevedono attrezzature Hardware – Basi neutre –e Aromi differenti. Proviamo a spiegare in modo pratico ai nostri lettori quali sono le differenze.

TIRO DI GUANCIA

Il tiro di guancia è quello che si pratica con la sigaretta tradizionale e quindi il nostro cliente lo conosce benissimo. Si riproduce la stessa tecnica di tiro invece che con una malboro con una sigaretta elettronica. Quindi non c è molto da spiegare. Le sigarette elettroniche guanciali sono generalmente di dimensioni più piccole delle polmonari e sono anche meno potenti perché le resistenze utilizzate per questo sistema devono essere pari o superiori alla misura di 1 ohm e richiedono valori di potenza impostati nella box che variano tra i 10 e 20 Watt .

Le Box utilizzate hanno una potenza in uscita che varia dai 50 agli 80 Watt non occorre di più. Si usano atomizzatori piuttosto piccolini che contengono dai 2 ai 3ml di liquido perché non consumano molto. La guancia genera un tiro chiuso nel senso che bisogna sforzare le guance per estrarre vapore e non ne produce grande quantità né quando si aspira né quando viene espulso.

Con questo tipo di tiro che ricorda in tutto e per tutto la sigaretta tradizionale molti fumatori prediligono liquidi tabaccosi sicuramente perché non vogliono rinunciare al gusto del tabacco e anche perché questi Aromi essendo più robusti si sentono maggiormente in gola. Gran parte dei fumatori a Guancia acquistano liquidi pronti in flacone da 10ml. Sono comodi da usare e non richiedono competenze nella miscelazione. Un flacone da 10ml garantisce in media due o tre giorni di autonomia, costano un po’ di più ma il consumo è modesto quindi alla fine è conveniente.

In conclusione

Si consigliano liquidi miscelati in Base neutra  che varia da 50VG/50PG a 30VG/70PG. Questo perché il PG (Glicole Propilenico) è la sostanza che conferisce il colpo in gola ed essendo sigarette elettroniche che tirano poco necessitano di più colpo per risultare soddisfacenti. L quantità di nicotina che si usa è molto soggettiva ma possiamo dire che varia da 0.6 a 0.12.

TIRO DI POLMONE

Finalmente arriviamo al nocciolo della questione. Il tiro di polmone viene concepito con un Drip tip di diametro superiore a quello usato nel tiro di guancia. Questo perché la quantità di vapore inalata è consistente. Se facciamo passare grandi quantità di vapore attraverso un diametro ristretto trattandosi di vapore acqueo le molecole si uniscono e danno luogo a piccole concentrazioni di liquido che vanno a finire nelle nostre resistenze e conseguentemente espulse dal foro dalla regolazione del flusso dell’aria, quindi avremmo un atomizzatore che perde liquido. Per tirare un atomizzatore a polmone dobbiamo ispirare lentamente e con continuità fino a riempire i nostri polmoni come se facessimo aerosol o fumassimo un cilum. Quindi tirare a polmone pieno con tiro lento e lungo e senza trattenere o deglutire espellere lentamente tutto il vapore. Il tiro di Polmone è paragonabile ad un respiro completo a polmone aperto.

Il problema più grande che ha chi decide di fare questo passo e di imparare questa tecnica è che è abituato a deglutire il vapore. Dopo tanti anni passati a fumare sigarette tradizionali non è sempre facile correggere questo piccolo errore che complica tutto. Comunque basta fare un po’ di esercizio e magari seguire i consigli di una persona già esperta e tutto sarà più semplice. Per fumare a Polmone occorrono Box con potenza in uscita che variano dai 100 a 220 Watt. Atomizzatori che contengono da 3 a 8 ml di liquido e Resistenze che vanno da 0.15 a 0.8 ohm con impostazione della Box da 30 a…….150 WATT.

Liquidi

Per questa tecnica di tiro si preferiscono liquidi Fruttati o al limite cremosi morbidi e dato che possono consumare diversi ML di liquido al giorno i liquidi vengono fatti miscelando Basi e Aromi concentrati con un notevole risparmio economico. Al contrario del tiro di Guancia il una base neutra a Polmone ha bisogno di quantità inferiore di Glicole Propilenico (colpo in gola) perché emette una grande quantità di vapore. Le Basi neutre consigliate sono 30PG/70VG ma è sempre una questione molto personale e dipendente da molti fattori come dalla misura della resistenza e Aroma utilizzato. Nicotina consigliata da 0 a 0.3.

Ma perché fumare a polmone?

Questa è una domanda lecita. A un fumatore di guancia quando gli proponi di cambiare ti chiede perché cambiare se io già soddisfatto del mio tiro? Beh inziamo con dire che il tiro di Polmone è un tiro più soddisfacente e appagante. Ci permette di creare grandi nuvole di fumo che per un fumatore non guastano mai. Ci permette anche di risparmiare creandoci liquidi per conto nostro e soprattutto cosa più importante ci permette di abbassare notevolmente la nicotina. Molti Vaper arrivano a fumare senza nicotina in maniera spontanea cosa molto difficile con il tiro di guancia.

Facciamo un riepilogo con dei valori di massima

RIEPILOGO GUANCIA

Box potenza 50 – 80 W

Atomizzatore 2 – 3 ml

Resistenze 1 – 1.8 Ohm

Base neutra 50PG/50VG – 70PG/30VG

Nicotina     0.6 – 0.12

RIEPILOGO POLMONE

Box potenza 100 – 220

Atomizzatore 3 – 8 ml

Resistenze   0.15 – 0.8

Base neutra 30PG/70VG

Nicotina   0 – 0.3

 

TUTTI I PRODOTTI GIGABYTE